Muffin al pistacchio di Bronte con marmellata di arance

“Sei siciliana?” E’ la domanda che mi viene rivolta più di frequente dopo aver proferito anche solo poche parole! Dal collega d’ufficio al macellaio sotto casa: “sei siciliana?”! Il mio accento “appena accennato” mi tradisce subito! Piccolo particolare, in realtà sono calabrese. Calabra che più Calabra non si può. Essendo nata e vissuta a Reggio Calabria però il mio accento è più simile a quello messinese che a quello cosentino o catanzarese, per intenderci (chi conosce dei calabresi sa a cosa mi riferisco). Non che la cosa mi crei particolari problemi, ma mi piacerebbe padroneggiare la situazione, decidendo quando avere una dizione perfetta (o quasi) e quando no. A quanto pare questo non è possibile, a meno di frequentare un corso, almeno triennale, di dizione. Qualcuno dà lezioni gratis? Fatemi sapere!
Preambolo necessario il mio per questo omaggio alla Sicilia, terra bellissima, ricca di cultura e storia. Terra dove ho conosciuto persone altrettanto belle, che incarnano lo spirito di quest’isola, che è, al tempo stesso, accoglienza e vitalità, lentezza e dilatazione del tempo.
La ricetta che trovate di seguito, nata da un’idea di mio marito, è semplice ma d’effetto. I pistacchi possono anche non essere necessariamente di Bronte, ma la riuscita di un buon piatto dipende sempre dalla qualità delle materie prime.

Ingredienti

  • farina tipo '0' 150g
  • farina di pistacchi di Bronte* 100g
  • zucchero di canna integrale mascobado** 70g
  • lievito 8g
  • un pizzico di sale
  • latte 200g
  • burro fuso freddo 160g
  • uova 4
  • marmellata di arance
  • granella di mandorle
  • granella di pistacchi

In una ciotola mescolate insieme tutti gli ingredienti secchi: la farina tipo '0', la farina di pistacchi, lo zucchero, il lievito ed un pizzico di sale. In un’altra ciotola versate il latte a temperatura ambiente, il burro fuso freddo, le uova e mescolate il tutto.
Versate il composto liquido nel composto secco e mescolate con un cucchiaio di legno fino a quando non vi saranno più tracce di farina. Otterrete un composto piuttosto grumoso. Versate il composto nelle formine riempiendo fino alla metà. A questo punto mettete sopra ad ognuno mezzo cucchiaino di marmellata di arance per poi coprire con altro composto. E’ preferibile che la marmellata non sia troppo liquida, altrimenti affonderà verso il basso durante la cottura. Completate i muffin con della granella di mandorle e di pistacchi. Infornate a 180° per circa 20 minuti (o quanto il vostro forno desidera).

* La farina di pistacchi è semplicemente del pistacchio tritato finemente, quindi in mancanza potete ovviare tritando dei pistacchi con un po’ di zucchero (da sottrarre a quello necessario per la ricetta).
** Lo zucchero di canna integrale contribuisce a dare ai muffin un colore bruno e un sapore meno dolce.

Questa voce è stata pubblicata in dolci e taggata come , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

14 Responses to Muffin al pistacchio di Bronte con marmellata di arance

  1. Simona dicono:

    Aspetto la variante per chi è allergico ai pistacchi…. ;)

  2. Luigi B. dicono:

    lascio un feed

  3. Lety dicono:

    Sublimi, raffinati e gustosi!!!

  4. giulia dicono:

    che buoniiii!!!

  5. laura dicono:

    La meraviglia!!!!
    Laura

  6. Ma che buoni!!! perfetto il duo pistacchi e marmellata di arance!
    baci baci

  7. Francesca dicono:

    Ehi, lo sai che fai foto belle e luminose? Scusa, ma volevo dirtelo prima di elogiare la forma tonda perfetta di questi muffin… :-)

    • Margherita dicono:

      Grazie :)
      Se guardi bene nell’angolo in basso a destra si vede un pezzettino di stagnola usata per smorzare le ombre :P
      Per la “tondità” uso le forme in silicone e rigorosamente senza mettere i pirottini, perchè mi dà estrememente fastidio che parte del muffin rimanga attaccato alla carta con l’effetto plumcake industriale. (Un’altra fissazione :) )

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>